PerLa Comunicazione · Your Passion is our Mission
\\ Home Page : Articolo : Stampa
Visita al Santuario e ai presepi di Greccio
(Inserito dalla Redazione il 13/12/2006 alle 12:45:01, in Culture, linkato 510 volte)
Un simpatico ed originale connubio ha legato gli amici delle auto storiche con l’aria festosa del Natale. Infatti domenica 10 dicembre, nel reatino, si è svolto una gita fuori porta per immortalare le più suggestive immagini del Concorso Nazionale Presepi, l’ormai tradizionale appuntamento con l’esposizione di arte presepiale, che caratterizza il Natale di Greccio. Partendo da Roma con un folto gruppo di Fiat 500 storiche, ci siamo incontrati con il nostro amico Andrea, che conoscendo bene i luoghi, ci ha fatto da “cicerone” tra i paesini, fino ad arrivare a Greccio, dove abbiamo potuto ammirare, tra l’altro, oltre che ai presepi esposti in concorso, il Santuario francescano. Incassato nella roccia, come un nido d’aquila, l’eremo di Greccio è una straordinaria fusione di architettura e natura. I confini delle costruzioni si perdono nei boschi rigogliosi di lecci che accolsero le solitarie ascesi di San Francesco. Il Santuario è noto in tutto il mondo per essere stato scelto dal Poverello di Assisi come teatro di uno dei momenti più alti e lirici della sua esistenza: la prima rievocazione della Natività di Betlemme della storia del Cristianesimo, avvenuta nella notte di Natale del 1223. Di recente il borgo di Greccio e il suo Santuario francescano sono stati inclusi dall’UNESCO tra i 754 siti che fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’umanità. Inoltre la cittadina è resa famosa anche la Rievocazione Storica del Presepe di Greccio risalente dal lontano 1223, la più longeva d’Italia.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata