"
Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea

Oscar Wilde
"
 
Ci sono 95 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito dalla Redazione il 19/01/2008 alle 15:12:59, in Motori, linkato 1025 volte)
Chi non conosce nell’ambito motoristico storico il nome di Maurizio Fredali. In un tiepido pomeriggio di fine gennaio ci incontriamo con lui e con il suo team, grazie alla preziosa collaborazione di Dante Del Monte, che ci ha messi in contatto. Ritagliatosi uno spazio di tempo da dedicarci ecco cosa ci ha detto sua storia motoristica e della nascita del suo team: “L’interesse per questa tipologia di auto è nata negli anni ‘70, e man mano ha prevalso mutandosi in passione. Ne 1975 conobbi Giovanni Colantoni, che divenne successivamente il mio primo pilota, assieme mettemmo in opera la prima vettura da corsa su pista, gareggiando per la prima volta all’autodromo di Vallelunga, risultato finale: cappottamento con distruzione dell’auto… ma ciò non fermò la passione, infatti dopo due settimane circa la vettura veniva sostituita da un’altra molto più perfezionata. Dopo un anno di gare, iniziammo ad arrivare i primi risultati che continuarono a susseguirsi fino agli ultimi conquistati vincendo il campionato Peroni Promotion con l’autovettura Fredali Roberto 700 GR 5 nel 2007. Classificandoci al II posto nel campionato italiano C.S.A.I. Auto Storiche (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana), con la stessa autovettura e lo stesso pilota sempre nel 2007. Nello stesso anno, esordiva anche la vettura 700 GR 2 pilotata da Fredali Emanuele con ottimi risultati, ottenendo un record su giro nell’autodromo di Verano Melegari (PR)”. Attualmente i componenti del Fredali Team si preparano per affrontare la stagione 2008 con i seguenti piloti: Fredali Roberto, GR 5; Fredali Emanuele GR 2; Morini Umberto GR 5; Morelli Salvatore GR 5; Papa Patric GR 5, assistiti dai tecnici Fredali Maurizio specializzato in motoristica e Giovanni Colantoni specializzato in assemblaggi. Inoltre collaborano disegnatori e collaudatori di autovetture su pista. Giovanni Colantoni ha la prerogativa di essere il più anziano del team, esordì come primo pilota ed ancor oggi è parte integrante del gruppo. Egli ci racconta che, nella sua eccezionale carriera lavorativa, ha spesso ricevuto encomi e gratifiche per lo svolgimento delle sue mansioni presso la società aerospaziale italiana per cui lavorava. Ha avuto l’opportunità di collaborare come responsabile del settore al programma Sonda Spaziale CassiniI, attualmente in orbita intorno al pianeta Saturno, programmata per rilevare dati sull’attività del pianeta stesso. Questi riconoscimenti alla sua persona sono arrivati dalla N.A.S.A., dall’A.S.I. e dall’E.S.A.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 12/01/2008 alle 16:53:01, in Motori, linkato 532 volte)
L’appuntamento è stato dato sia presso le Terme di Caracalla che nelle vicinanze dell’obelisco dell’Eur. Riuniti ci siamo recati presso il Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato, situato negli spazi riservati all’ex Fiera di Roma. Qui siamo stati accolti da un’agente, il quale ci ha accompagnati in questo cammino a ritroso, descrivendo approfonditamente ogni reperto collocato in esso, menzionando date, eventi particolarmente indicativi, evidenziando l’enorme l’impegno che il Corpo di Polizia ha preposto per il rinvenimento seguito dall’accurato restauro di alcuni di questi cimeli storici, ormai introvabili. Da segnalare, oltre all’intramontabili Alfa Giulia 1.6, alla 2.6 Sprint, all’Alfetta, l’affascinante Ferrari 250 GT che venne guidata dal famoso Maresciallo Armando Spatafora ed assegnata alla Squadra Mobile della Questura di Roma dal 1963 al 1973.
Articolo a cura di Marco Del Greco
Fotoservizio realizzato da Giuseppe Del Greco
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 06/01/2008 alle 17:58:21, in Motori, linkato 613 volte)
Per la ricorrenza del festeggiamento della vecchiettina bruttina ma... stracolma di generosità, che in questo giorno, porta ai bimbi ed agli adolescenti doni in grande quantità, anche questo anno, tutti i fedeli soci iscritti al Moto Club I Patitori di Latina, con a capo il presidente sig. Fabio Ponzi, si sono adoperati per organizzate una giornata di beneficenza a favore di adolescenti in condizioni temporaneamente disagiate, ospiti in una casa famiglia del posto. Per volontà, di queste persone sensibili alle problematiche sociali, sono stati preparati dei doni pronti per essere consegnati, che spaziano dai beni alimentari, all’abbigliamento, all’arredamento mobiliare e computer. Ossia tutto ciò che i giovani avevano espressamente chiesto alla Befana. L’incontro con gli appassionati d’auto e moto d’epoca si è tenuto in Piazza della Libertà a Latina, dove c’erano ad attenderci due motobefane che, con le loro magiche scope rombanti cercavano di allontanare la pioggia ed il freddo affinché la giornata potesse essere goduta con serenità da tutti gli intervenuti. Presenti altri club solidali all’iniziativa come il Moto Club Pontino di Pontinia con il presidente sig. Enio Lucchin, il Club Fiat 500 di Patrica con il presidente Ernesto Santucci, il Club Fiat 500 di Anagni con il vicepresidente Alfredo Del Monte, il Club Latina Automoto Storiche Sportive rappresentato dal socio iscritto sig. Luca Sperati assieme alla moglie Katia ed ai loro bambini Franco e Federico. Dopo un gradevole aperitivo, gli ospiti si sono suddivisi in due ristoranti di Latina, il Testa o Croce ed Il Pinguino. La serata, si è conclusa con un arrivederci al prossimo incontro socio culturale riguardante le auto e le moto d’interesse storico, possibilmente abbinato ad iniziative similari atte a portare aiuti economici e non solo, a persone bisognose che sono parte integrante della collettività e risiedono non distanti da noi.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 16/12/2007 alle 19:25:48, in Motori, linkato 517 volte)
“L’incontro che l’Europa Club Fiat 500 ha organizzato è stato opportunamente designato per ritrovare uniti vecchi e nuovi soci assieme alle loro rispettive famiglie, le quali nell’arco dell’anno, hanno meno possibilità di partecipare gli incontri organizzati dal club stesso”. Questo è ciò che afferma il Presidente del club Roberto Colosimo che è stato felice di raggruppare a sé i suoi più stretti collaboratori: Cinzia Amati, Franco Sperelli, Paolo Passeri, Dino Montagna, Franco Goretti, Pierluigi Petrucci, Franco Ronci, Massimo Zecchino, Alfonso Pupo e Antonello Ricciotti per poterli ufficialmente ringraziare in pubblico per in loro importante operato annuale. Tutto ciò si è svolto presso il Ristorante Paradiso, in un clima austero dove, durante il pranzo, si sono susseguite distribuzioni di gadget per ogni partecipante e dei graditi presenti per i collaboratori. Alla fine, con tutti gli intervenuti si è effettuato un brindisi di buon auspicio e lo scambio di tanti auguri di buone feste.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 09/12/2007 alle 20:32:36, in Motori, linkato 524 volte)
Un’occasione per scambiarsi i saluti e gli auguri di fine anno, ideata dal sig. Fortunato Romano Presidente del Fiat 500 Ostia Beach, con l’adesione del club di Tivoli Motori d’Altri Tempi, i quali, dopo aver raggruppato a sé i partecipanti dislocati in vari punti d’incontro, hanno dato vita ad una passeggiata tra buoni conoscenti e cari amici, uniti da un’unica passione, le auto d’epoca, marciando con le loro mitiche disposte in fila indiana, prostrandosi al cospetto delle curiosità dei passanti che accennavano a simpatici commenti e a sguardi di bimbi usciti in strada divertiti dall’insolito evento. Questo fin quando, costeggiando il lago di Vico e percorrendo alcune strade colme di vegetazione che rendevano il paesaggio particolarmente affascinante siamo arrivati a Caprarola, presso il Ristorante Pizzeria Chalet Italia nel quale si è svolto in pranzo di fine anno in un’atmosfera di vera armonia, dove si sono gustati piatti tipici e dolci locali preparati artigianalmente, il tutto accompagnato da vini ben selezionati. Nel mentre si è svolta una lotteria a premi per lo più Natalizi, per i restanti il dono di una bottiglia di buon vino valorizzato dall’etichetta del Fiat 500 Ostia Beach, e un simpatico calendario dell’anno 2008 raffigurante varie tipologie di Fiat 500, dalle più semplici ed originali a quelle elaborate e personalizzate. Questo espressamente per onorare la ricorrenza del 50° anno della nascita della mitica Fiat 500.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 02/12/2007 alle 15:03:58, in Motori, linkato 517 volte)
Con l’approssimarsi della fine dell’anno, il Club automobilistico della Scuderia Romana La Tartaruga, rappresentato dal Presidente Giancarlo Carlini, unitamente al consiglio direttivo ed alla commissione manifestazioni, presieduta dal sig. Ivan Scamolla, sono stati lieti di aver potuto incontrare ed accogliere presso l’Agriturismo Casale Malatesta di Velletri, in provincia di Roma. Ogni socio iscritto al fine di intrattenersi un’intera giornata assieme ed offrendo loro il pranzo con l’opportunità di gustare cibi, leccornie uniti a vini ben selezionati, prodotti in loco. Durante lo svolgimento del pranzo si sono alternate premiazioni per i proprietari di alcune auto più caratteristiche che hanno ricevuto un orologio crono con l’effige del club, è seguita una riffa colma di oggetti utili per l’arredamento automobilistico. Al termine della gradevole giornata, il presidente a rivolto a nome del club i suoi più sentiti ringraziamenti per l’avvenuta partecipazione e un sentito augurio di buone feste esteso a ogni componente familiare degli intervenuti.
Articolo a cura di Stefano Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 25/11/2007 alle 23:09:45, in Motori, linkato 554 volte)
Nella giornata di domenica 25 con l’occasione del raduno delle mitiche auto storiche, si sono riversati tra i negozi aperti per lo Shopping Day, il primo appuntamento organizzato dai commercianti del luogo per favorire il commercio ed anche per rivalutare questa ridente cittadina, dei clienti particolari ossia i veri appassionati d’auto d’epoca ai quali sono state riservate accoglienze particolarmente gradevoli con mostre artistiche, visite guidate presso le mura ciclopiche oltre a quelle riguardanti le chiese centenarie, i monumenti e palazzi storici di immenso valore artistico. Numerosi gli stand gastronomici di prodotti tipici locali dove sono state possibili degustazioni varie. Arrivati sul posto, siamo stati accolti nella meravigliosa piazza Santa Maria Maggiore dove abbiamo disposto le nostre mitiche in posizione circolare affinché venissero messe in risalto le bellezze architettoniche poste in essa. Lì abbiamo ricevuto il saluto di benvenuto dal Sindaco Costantino Magliocca, all’Assessore al Commercio Domenico Sbaraglia, Daniela Fontana, all’Ambiente e Agricoltura, oltre quelli dell’Associazione Commercianti e Artigiani di Alatri di cui il Presidente Sandro Fontana con la valida collaborazione del sig. Raffaele Cianfrocca. Il pranzo per gli intervenuti, si è tenuto nei seguenti punti di ristoro: L'Impero, Tre Grana, Brio Bar in Alatri e la Piazzatta di Tecchiena di Alatri i quali hanno dato il meglio di loro per preparare dei piacevoli piatti belli da presentare a tavola e gustosi da assaporare. Nel pomeriggio, in piazza Santa Maria Maggiore, presentata da Silvano Ciocia si è svolta l’interessante sfilata delle partecipanti al primo concorso Miss 500 Alatri Città dei Ciclopi, le quali con molta disinvoltura ed eleganza si sono destreggiate in passerella evidenziando le proprie qualità fisiche ed intellettive creando una vera e propria atmosfera d’incanto al cospetto di chi le osservava. Il titolo di Miss 500 è andato alla stupenda Silvana Mersinai fasciata dai rappresentanti del comune tra uno scrosciare d’applausi scaturito dalla folla presente all’evento. Elette anche le vincitrici di Miss Mediterranea: Anita Tenace, Maria Chiara Qiulli e Nicoletta Tataru. Nel contempo si sono effettuate le premiazioni per le auto d’epoca. Presente anche Miss Mediterranea 2007, Monica Leoni. Apprezzato per il suo umor, il cabarettista di Canale 5, il sig. Stefano De Francesco che con le sue gag e barzellette ha allietato la lunga serata ai presenti. Alla fine è seguito il Gran Gala di Moda con modelle dell’agenzia Shining Star, che hanno effettuato due quadri moda: sportivo ed elegante.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 28/10/2007 alle 19:49:05, in Motori, linkato 545 volte)
Una massiccia adesione si è riscontrata nel XVIII Moto Raduno patrocinato dal Comune di Aprilia e organizzato dal Moto Club Aprilia da Vittorio Beghin, presidente del club e dai suoi collaboratori Enzo Fagiolo e Pasqualino Santori. I partecipanti provenienti da varie regioni d’Italia, hanno tenuto in mostra le loro moto unite a quelle d’epoca. Alcune di esse sono state ornate in modo talmente originale frutto di una grande creatività e forte personalità del proprietario e dell’eventuale accompagnatrice riuscendo perfettamente ad essere “in” scegliendo un look perfettamente adeguato, tipico del veri appassionati di motori ruggenti su due ruote. Iniziato il tour, ci siamo recati in modo molto chiassoso ma ammirati da un’immensità di amatori e di curiosi fino alla località Lido dei Pini, nel quale è stato effettuato un rispettoso memorial in ricordo di Alessandro Pirelli pilota nell’europeo Superstock 1000 cc davanti al monumento eretto dagli amici. Infine ci siamo recati al ristorante che affacciava sul mare nel quale abbiamo consumato un pasto a buffet, nel mentre veniva consegnata una targa ricordo della manifestazione alla mamma di Alessandro, poi sono seguite le premiazioni per i singoli partecipanti, per i club che arrivavano da regioni più distanti (la prima si è classificata la Sardegna), per i club che hanno registrato più iscritti (1° Grandi Fratelli di Aprilia, 2° UFO di Frascati, 3° Moto Club di Albano), e per finire un delizioso presente alle accompagnatrici provenienti dai luoghi più distanti. Viene rivolto un sentito ringraziamento agli assessori del comune di Aprilia, il Dott. Di Lorenzo ed il Dott. Izzo per la loro cortese disponibilità ed un caloroso encomio è rivolto alla sig.ra Pirelli che assieme a ogni componente del club tiene alta la memoria del suo amato figlio Alessandro.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 21/10/2007 alle 20:25:41, in Motori, linkato 825 volte)
Oggi siamo andati a visitare il circuito I.S.A.M. ad Anagni, che non essendo omologato, viene utilizzato da privati per prove libere, verifiche, collaudi, test o da scuole di auto e moto per impartire lezioni di guida su circuito. Inoltre, disponibile per eventi fieristici e da importanti club di auto e moto d’epoca che scelgono di organizzare i loro raduni in questo grande piazzale dando la possibilità ai partecipanti di usufruire del tracciato lungo circa 2 km. Abbiamo avuto il piacere d’incontrare l’ingegnere, sig. Filippo Moscardini che, 5 anni fa ha progettato e realizzato la pista circuito spiegandoci che nella sua opera ha inserito vari accorgimenti che sono strettamente necessari ai fini di una maggior sicurezza. Durante delle prove libere di moto abbiamo intervistato alcuni partecipanti. Paolo Gabriele dichiara “La mia è come quella di molti altri, è una passione che risale da giovanissimo, solo da 4 anni ho coronato il mio sogno acquistando una moto modello Hayabusa GSX 1300 R che ho trovato più adatta alle mie esigenze personali, in quanto sono molto alto e di corporazione robusta. Ho iniziato frequentando una scuola di pilotaggio Run for Fun di Luca Viola per acquisire sicurezza e abilità nei tracciati”. Antonio Aversa invece ci confida “Ho un’Honda 1000 RR CBR, l’ho scelta per la ciclistica rapportata alla potenza del motore, così riesco ad avere velocità rapportata alla sicurezza con un motore affidabile che dà soddisfazioni. Ho iniziato con piccole cilindrate aumentando gradualmente, sono autodidatta e frequento i circuiti da circa 4-5 anni perché li ritengo di maggior sicurezza”. Invece Cristian Petrucci “L’ho scelta per una questione estetica, ho iniziato con una Yamaha R6, ora ho una Suzuki GSXR 600, ho avuto sempre questa passione, ma non la possibilità economica. Non ho mai frequentato scuole di pilotaggio, però esercito molta attività fisica per tenermi in forma e da 5 mesi frequento spesso i circuiti per allenarmi bene con la speranza di poter trovare degli sponsor che mi facciano gareggiare seriamente”. Infine Danilo Napoli “Ho un’Honda CBR scelta non solo per l’estetica, ma soprattutto per la potenza del motore 600, raffrontato a quelli di altre case motociclistiche e inoltre per la sua rigidità che garantisce un’ottima tenuta di strada. La passione per le 2 ruote è in me fin da bambino, fino ad acquistare 2 anni fa l’amatissima e finalmente raggiungibile moto che preferisco usare nei circuiti soprattutto per motivi di maggior sicurezza”. Presto, grazie all’ausilio di Dante Del Monte saremo di nuovo al circuito I.S.A.M. per ulteriori novità.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito dalla Redazione il 14/10/2007 alle 16:17:23, in Motori, linkato 884 volte)
Si è tenuto in questo fine settimana all’Autodromo di Vallelunga a Campagnano di Roma, la 18esima Mostra dell’Antiquariato abbinata a quella delle prestigiose auto d’epoca. La manifestazione è stata organizzata dal responsabile delle Grandi Fiere dell’Antiquariato e dal Sig. Nicola Bruni, Vicepresidente del Circolo Romano La Manovella, il quale è riuscito con abilità e bravura, a coronare il suo successo, raggruppando intorno a varie macchine della scuderia un’elevata partecipazione d’appassionati del settore, proprietari di splendide auto, veri e propri gioielli di diverse ere, dal lontano 1928 fino ad arrivare al 1975. Presentato da un amico comune, abbiamo avuto il piacere di conoscere un anziano socio sia della Scuderia La Manovella che del Circolo Romano La Manovella, ossia l’avvocato Dott. Giovanni Gabrielli che con la sua lunga esperienza e preparazione nel settore automobilistico d’epoca ci ha fornito utili notizie e commenti a riguardo di alcune interessanti autovetture presenti che abbiamo ammirato e che qui ricordiamo, senza far torto a tutte le altre su cui non possiamo soffermarci ma che erano altrettanto meritevoli testimonianze delle varie epoche: una Saab, della serie 90, auto svedese, anni ’50, adatta ai percorsi innevati e che si è distinta nel rally di Montecarlo; una Morris Minor, che può definirsi la “mamma della Mini”; una Fiat Balilla (qui in versione spider a 4 marce), la prima auto italiana anteguerra (anni ‘30) destinata a vaste categorie di utenti; una 600 Multipla, a Roma servita molto come taxi, precorritrice delle attuali monovolume; una Bentley MK6 (degli anni ‘50-‘60) corrispondente alla Rolls Royce Silver Dawn costruita nello stesso periodo (la Bentley era stata assorbita dalla Rolls nei primi anni ‘30); un’altra Bentley (modello S1 anni ‘50) corrispondente alla Rolls Silver Cloud; alcune Fiat 1100, Lancia Appia e Alfa Romeo Giulietta T.I., le tre auto medie che iniziarono la motorizzazione di secondo livello in Italia (così come la Fiat 500 e la 600 per il primo livello); una Morris Spider anteguerra, elaborata dal proprietario su telaio mod. 8; e per terminare, una nera Jaguar E 3.8 del ‘62, modello reso famosa dai noti fumetti di Diabolik. Auto che in quest’occasione ha vinto il concorso “Premio Eleganza” indetto dalle Grandi Fiere dell’Antiquariato, concorso volto a premiare la passione, l’abilità e la cura di chi, animato dal desiderio di vivere e far vivere la tecnica ed il fascino del passato, ha dedicato tempo ed energie al mantenimento delle auto che fanno parte della memoria storica comune. Un sentito ringraziamento va rivolto agli organizzatori delle Grandi Fiere dell’Antiquariato, al Sig. Nicola Bruni e agli altri soci del Circolo Romano La Manovella nonché ai loro amici e simpatizzanti intervenuti per la loro disponibilità, gentilezza e cortesia dimostrata verso la nostra redazione. Un elogio infine va rivolto ai Ranger d’Italia e ai Carabinieri presenti, sempre vigili nell’espletamento delle loro funzioni di supporto per il buon esito della bella manifestazione.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7
< marzo 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Titolo
Culture (4)
Free Time (10)
Motori (61)
Travel (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019

Gli interventi più cliccati

Titolo

Le fotografie più cliccate

Titolo
ULTIMO NUMERO
Anno V - Numero #17
GENNAIO 2011
Prossima uscita prevista:
APRILE 2011
ARRETRATI
Anno IV - Numero #16
OTTOBRE 2010
Anno IV - Numero #15
LUGLIO 2010
Anno IV - Numero #14
APRILE 2010



26/03/2019 @ 03:44:16
script eseguito in 58 ms